Prati fioriti

SEMENTI PER PRATI FIORITI

 

I prati fioriti sono indicati  per il valore paesaggistico dato dalla fioritura scalare delle varie specie, qui' trovano vantaggio gli insetti pronubi, con un aumento e mantenimento della biodiversita' ambientale, aumento della microflora nel terreno e della fertilita'. I miscugli sono composti da varieta' rustiche che non hanno bisogno di concimazioni, irrigazione, (solo nelle fasi di insediamento) e bassa manutenzione con due sfalci all'anno.

Inoltre possono trovare impiego nel ripristino ambientale in zone naturali, in apicoltura ed aziende agrituristiche.

 

FASCE TAMPONE FIORITE

CARATTERISTICHE: - Miscuglio contenente specie spontanee perenni da fiore - Indicato per la costituzione di infrastrutture ecologiche ai margini delle colture da reddito (erbacee, orticole, frutteti): lo scopo è quello di ospitare insetti utili ed impollinatori che assicurino la produttività delle colture sia in agricoltura biologica che tradizionale.

UTILIZZO: Apicoltura, aumento della biodiversità negli ambienti agrari, ripristini ambientali in zone naturali.

ZONA COLTIVAZIONE: Centro- Nord. Sud nelle aree interne più fresche o irrigue. Seminabile fino a quota di 1400-1500 metri.

EPOCA: autunnale o primaverile precoce DOSE DI SEMINA: 30-35 kg/ha, pari a 3-3.5 g/mq.

SPECIE % F. rubra 40 L. perenne 8 Poa pratense 4 F. ovina 10 F. arundinacea 8 T. pratense 5,4 Lupinella 19 Ginestrino 3 MIX DI FIORI SPONTANEI*: Achillea millefolium, Betonica officinalis, Buphthalmum salicifolium, Campanula glomerata, Centaurea jacea, Centaurium erythraea, Cichorium intybus, Daucus carota, Galium verum, Holcus lanatus, Hypericum perforatum, Hypochaeris radicata, Leucanthemum vulgare, Linaria vulgaris, Sanguisorba minor, Scabiosa triandra, Securigera varia, Silene flos-cuculi

PRATO FIORITO

CARATTERISTICHE: - Miscuglio con elevato contenuto specie spontanee perenni, più alcune annuali. - Formula pensata per valorizzare zone marginali con bassissima manutenzione a scopo ornamentale e paesaggistico. - Indicato per ottenere il massimo effetto di prato spontaneo dalla ricca e variegata fioritura. - Insuperabile rusticità e valore ecologico, associata ad un interessante risultato estetico. - Importante seguire i consigli di gestione sopra riportati.

UTILIZZO: Zone di interesse turistico/paesaggistico: aziende agrituristiche, fattorie didattiche, aree urbane, percorsi golf, apicoltura.

ZONA COLTIVAZIONE: Centro- Nord. Sud nelle aree interne più fresche o irrigue. Seminabile fino a quota di 1400-1500 metri.

EPOCA: autunnale o primaverile precoce DOSE DI SEMINA: 25-30 kg/ha, pari a 2.5-3 g/mq

SPECIE % F. rubra 30 L. perenne 8 Poa pratense 4 F. ovina 15 T. pratense 5 Lupinella 18 Ginestrino 3 MIX DI FIORI SPONTANEI*: Achillea millefolium, Anthoxantum odoratum, Anthyllis vulneraria, Betonica officinalis, Brachypodium rupestre, Briza media, Papaver rhoeas, Bromopsis erecta, Buphthalmum salicifolium, Campanula glomerata, Centaurea jacea, Centaurium erythraea, Daucus carota, Filipendula vulgaris, Galium verum, Holcus lanatus, Hypericum perforatum, Hypochaeris radicata, Leucanthemum vulgare, Sanguisorba minor, Scabiosa triandra, Securigera varia, Silene flos-cuculi, Thymus pulegioides, Trifolium rubens


Numero risultati per pagina
Ordina per

 

NUOVI MISCUGLI PER IMPOLLINATORI 

Con il progetto chiamato" OPERATION POLLINATOR" la PADANA SEMENTI ha prodotto quattro nuovi miscugli specifici per insetti impollinatori.

 

*
Prezzi IVA inclusa più spedizione